Il contesto di cui si pubblicano le scansioni 3D è quello della torre di Montecorvino (FG) oggetto ormai d’indagine sistematica da parte dell’Università degli Studi di Foggia dal 2008.
Il PDF3D non è solo una forma di visualizzazione, ma consente all’utente una vera e propria interazione quasi ‘reale’ perché l’oggetto è ‘navigabile’, cioè offre la possibilità di consultarlo, di misurarlo, di scorgere dei particolari interessanti; permette inoltre di ottenere interattivamente sezioni trasversali e di impostare varie forme di effetti di luce, di colore, di visualizzazione.

NB: per visualizzare i modelli 3D è necessario installare Acrobat reader

USM 110


Prospetto Nord


In prossimita' dell'USM 109, a quota 6,25 m. si legge l'USM 110. Essa si estende in altezza per 4,75 m. e in larghezza per tutto l'andamento orizzontale della parete (10,98 m.). La parete costruita da un'apparecchiatura muraria di elementi lapidei di dimensioni piuttosto omogenee, con blocchetti e bozze di
piccolo e medio-grande modulo, di forma rettangolare e quadrata, intervallati talvolta da bozze piu' grandi. Gli elementi sono tessuti in lari sostanzialmente regolari. I corsi, tendenzialmente orizzontali, sono caratterizzati dall'alternanza di un lare costituito da blocchi di dimensioni piu' grandi, alternato a uno o più
filari (max. 3) costituiti da blocchetti di piccole dimensioni; questo fa si che i fi lari abbiano altezze diverse. I fi lari più sottili, sono realizzati oltre che da blocchetti di piccole dimensioni, anche da lastrine. Si registra un larghissimo uso di zeppe fatte di scaglie lapidee e anche l'utilizzo di materiale laterizio, principalmente nei letti di posa. Anche in questa porzione muraria, l'unita' stratigrafi ca e' delimitata agli spigoli da conci cantonati, alternati, ben squadrati, con facciavista lavorata con grosse punte; il pro lo est e il pro lo ovest di questa USM
sono costituiti da 14 cantonali ciascuno, i cantonali sono realizzati con uno o due blocchi su ciascun lare, con il sistema del doppio blocco: uno e' collocato allo spigolo vero e proprio, di lungo e di corto, in maniera alternata; il secondo blocco a anca quello ad angolo, sul lato in cui esso e' collocato "di corto"; talvolta i due blocchi cantonali non sono giustapposti, ma superati da zeppe o da piccoli brani di muratura. In questa USM sono inglobate 19 buche pontaie (da FA66 a FA84). Nella parte centrale di questa stessa USM, e' leggibile dalla quota di delimitazione delle diverse unita' stratigra fiche in rapporto tra di loro (UUSSMM 108-109), no ad una quota di 2,45 metri una sacca muraria che evidenzia una lieve di fferenza della muratura, che pur utilizzando lo stesso materiale, assume un andamento pi regolare nei corsi di orizzontamento, con una
scarsa quantit di zeppe. Si tratta della stessa sacca, identi cata nell'USM 109. Se pur identi ficata in due USM di fferenti, essa presenta le stesse caratteristiche.



USM 110
Comments
Creative Commons License
archeO3D by LAD - Unifg is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Unported License.