Il contesto di cui si pubblicano le scansioni 3D è quello della torre di Montecorvino (FG) oggetto ormai d’indagine sistematica da parte dell’Università degli Studi di Foggia dal 2008.
Il PDF3D non è solo una forma di visualizzazione, ma consente all’utente una vera e propria interazione quasi ‘reale’ perché l’oggetto è ‘navigabile’, cioè offre la possibilità di consultarlo, di misurarlo, di scorgere dei particolari interessanti; permette inoltre di ottenere interattivamente sezioni trasversali e di impostare varie forme di effetti di luce, di colore, di visualizzazione.

NB: per visualizzare i modelli 3D è necessario installare Acrobat reader

USM 117

Prospetto Nord

A 16,32 m. dal piano di campagna e' visibile un allineamento di blocchi di grosse dimensioni, individuati come USM 117, essi sono collocati a pochi cm dalla finestra architravata e posti uno di anco all'altro, seguendo un andamento orizzontale.

pdf
USM 117
Comments

USM 115

Prospetto Nord


A circa 11,50 m dal piano di campagna, sulla parete Nord collocata quasi in zona centrale, e' stata individuata l'USM 115 interpretabile come un tompagno. Esso e' caratterizzato da bozze lapidee di grandi dimensioni ed e' costituito da 6 elementi lapidei, di forma squadrata, posti a ffiancati e/o sovrapposti l'uno all'altro a creare 4 fi le.


USM 115
Comments

USM 114


Prospetto Nord


A quota 8,26m e' collocata l'USM 114: tompagno, costituito da 4 bozze lapidee di grosse dimensioni poste a coppia su due fi le.


USM 114
Comments

USM 113


Prospetto Nord


Alla sommita' della prospetto Nord, ad una quota di 21,76 m., e' stata individuata la USM 113 che si sviluppa in altezza per circa 3,33 m. La muratura e' costituita da blocchi di piccole, medie e grandi dimensioni. Gli elementi sono tessuti in lari piuttosto irregolari, dovuti proprio alla loro variabilità dimensionale. Vengono accennati corsi di orizzontamento, costituiti dall'accostamento di un min. di 5 blocchi, ad un max di 14 blocchi lapidei interrotti il piu' delle volte da aree di malta, o talora da lacune murarie. L'USM, posta in alto, ed esposta all'erosione della pioggia e del vento, risulta molto danneggiata superficialmente; a causa degli agenti esogeni ci sono aree prive di materiale legante, andato perduto. Nell'USM si leggono 4 buche pontaie (da FA123 a FA126).


USM 113
Comments

USM 112


Prospetto Nord


In prossimita' dell'USM 110 e dell'USM 111, si legge un'altra unita' stratigrafi ca muraria: USM 112. E' un'area di ridotte dimensioni, individuabile ad 1,60 m. circa dalla finestra archivoltata. L'area parietale e' costituita da un'apparecchiatura muraria di elementi lapidei di dimensioni piuttosto omogenee, con blocchetti e bozze di medio modulo, di forma rettangolare e quadrata, intervallati talvolta da bozze leggermente pi grandi. Gli elementi sono tessuti in filari piuttosto regolari. I corsi, tendenzialmente orizzontali, sono caratterizzati dall'alternanza di un fi lare costituito da blocchi di dimensioni più grandi e fi lari costituiti da blocchetti di piccole dimensioni; ne consegue che i fi lari abbiano altezze diverse. Si registra un buon uso di zeppe (scaglie lapidee e soprattutto fi lari di materiale laterizio quali coppi e tegole) principalmente nei letti di posa. L'USM e' delimitata allo spigolo ovest da 5 conci cantonali. In essa si leggono 2 buche pontaie (FA88 ed FA89).


USM 112
Comments

USM 111


Prospetto Nord


In successione, ad 11 m. dal piano di campagna e per tutta lestensione in orizzontale della facciata, sulla parete Nord, leggibile un'ulteriore unita' stratigrafi ca muraria, chiamata USM 111. Essa dagli 11 m. si protende in altezza per circa 10,60 m. La muratura e' costituita da elementi lapidei di forma e dimensioni
variabili ed appare disordinata, con corsi di orizzontamento irregolari, irregolarità dovuta alle dimensioni incostanti delle bozze. I lari individuati, non si sviluppano per tutta la lunghezza della super ficie, ma sono il pi delle volte interrotti.
Si registra un larghissimo uso di zeppe (scaglie lapidee e soprattutto una serie di materiale laterizio a ffiancati quali coppi e tegole). L'unita' stratigra fica muraria e' delimitata agli spigoli da conci cantonali, alternati, ben squadrati, con facciavista lavorata con grosse punte; il pro lo est di questa USM e' costituito da 29 cantonali, mentre il profi lo Ovest da 27 cantonali, in questa porzione di parete i cantonali sono realizzati con uno o due blocchi su ciascun lare. Uno e' collocato allo spigolo vero e proprio, in modo alternato, di lungo e di corto;
mentre il secondo blocco a anca quello posto ad angolo sul lato in cui esso collocato "di corto"; talvolta i due blocchi cantonali non sono giustapposti, ma superati da zeppe o da piccoli brani di muratura. In questa USM sono inglobate 36 buche pontaie (da FA85 a FA87 e da FA90 a FA122).


USM 111
Comments

USM 110


Prospetto Nord


In prossimita' dell'USM 109, a quota 6,25 m. si legge l'USM 110. Essa si estende in altezza per 4,75 m. e in larghezza per tutto l'andamento orizzontale della parete (10,98 m.). La parete costruita da un'apparecchiatura muraria di elementi lapidei di dimensioni piuttosto omogenee, con blocchetti e bozze di
piccolo e medio-grande modulo, di forma rettangolare e quadrata, intervallati talvolta da bozze piu' grandi. Gli elementi sono tessuti in lari sostanzialmente regolari. I corsi, tendenzialmente orizzontali, sono caratterizzati dall'alternanza di un lare costituito da blocchi di dimensioni piu' grandi, alternato a uno o più
filari (max. 3) costituiti da blocchetti di piccole dimensioni; questo fa si che i fi lari abbiano altezze diverse. I fi lari più sottili, sono realizzati oltre che da blocchetti di piccole dimensioni, anche da lastrine. Si registra un larghissimo uso di zeppe fatte di scaglie lapidee e anche l'utilizzo di materiale laterizio, principalmente nei letti di posa. Anche in questa porzione muraria, l'unita' stratigrafi ca e' delimitata agli spigoli da conci cantonati, alternati, ben squadrati, con facciavista lavorata con grosse punte; il pro lo est e il pro lo ovest di questa USM
sono costituiti da 14 cantonali ciascuno, i cantonali sono realizzati con uno o due blocchi su ciascun lare, con il sistema del doppio blocco: uno e' collocato allo spigolo vero e proprio, di lungo e di corto, in maniera alternata; il secondo blocco a anca quello ad angolo, sul lato in cui esso e' collocato "di corto"; talvolta i due blocchi cantonali non sono giustapposti, ma superati da zeppe o da piccoli brani di muratura. In questa USM sono inglobate 19 buche pontaie (da FA66 a FA84). Nella parte centrale di questa stessa USM, e' leggibile dalla quota di delimitazione delle diverse unita' stratigra fiche in rapporto tra di loro (UUSSMM 108-109), no ad una quota di 2,45 metri una sacca muraria che evidenzia una lieve di fferenza della muratura, che pur utilizzando lo stesso materiale, assume un andamento pi regolare nei corsi di orizzontamento, con una
scarsa quantit di zeppe. Si tratta della stessa sacca, identi cata nell'USM 109. Se pur identi ficata in due USM di fferenti, essa presenta le stesse caratteristiche.



USM 110
Comments

USM 109

Prospetto Nord


L'usm 109 parte dal piano di campagna, no ad una quota di 6,25 m. in altezza, si sviluppa orizzontalmente per tutta la larghezza della parete (10,98 m.) Essa e' costruita con blocchetti e bozze di piccolo-medio modulo, di forma prevalentemente rettangolare, intervallati talvolta da bozze appartenenti allo stesso modulo, ma di forma quadrata, oppure da bozze pi grandi. Gli elementi sono tessuti in lari piuttosto irregolari, per via della loro varietà dimensionale. I corsi, tendenzialmente orizzontali, presentano altezze diverse, risultano spesso interrotti per la presenza di blocchi di dimensioni maggiori; alcuni lari sono piuttosto sottili, in quanto realizzati con lastrine. Si registra un larghissimo uso di zeppe (scaglie lapidee e materiale laterizio quali coppi e tegole in forma di fi lari) principalmente nei letti di posa. Nella parte centrale di questa stessa unita' stratigra fica muraria, e' leggibile a quota 4,40 m. dal piano di campagna no alla quota 6,50 m., una sacca muraria che evidenzia una lieve di fferenza della muratura, che pur utilizzando lo stesso materiale, assume un andamento pi regolare nei corsi di orizzontamento, con una scarsa quantità di zeppe.
L'unita'stratigrafi ca muraria e' delimitata agli spigoli da conci cantonali, alternati, ben squadrati, con facciavista lavorata con grosse punte; il profi lo est di questa USM e' costituito da 9 cantonali, mentre il pro lo ovest da 10 cantonali, su questa parete i cantonali sono realizzati con uno o due blocchi su ciascun filare. Nel caso del doppio blocco: uno e' collocato allo spigolo vero e proprio, di lungo e di corto, in maniera alternata; il secondo blocco a anca quello di angolo sul lato in cui esso e' collocato "di corto"; talvolta i due blocchi cantonali non sono giustapposti, ma superati da zeppe o da piccoli brani di muratura. In questa USM sono inglobate 23 buche pontaie.


USM 109
Comments

Prospetto Nord, Setto Murario.


Prospetto Nord, Setto Murario.



Setto Murario Nord
Comments

Lacuna Nord


Prospetto Nord


Lacuna Nord
Comments

EA 131


Prospetto Nord



Alla quota 16,85 m (dal piano di campagna), posta quasi centralmente nella parete nord, e' collocata la fi nestra architravata o ad arco a spalla, EA 131.
Il davanzale modanato misura: larghezza 1 m, altezza 20 cm. Lo stipite est misura: larghezza 37cm, altezza 1,35 m, ed e' costituito da 3 blocchi, due dei quali di grosse dimensioni. Lo stipite Ovest, invece, misura: larghezza 34 cm (anche se un blocco dello stipite e' posto di lungo e aumenta la larghezza dello
stipite), altezza 1,35 m.L'architrave misura: larghezza 1m e l'altezza e' di 30cm.


EA 131
Comments

EA 130


Prospetto Nord


Il vano d'areazione (caditoia??) EA 130 si colloca a 7,80 m. dal piano di campagna, ed e' posta quasi in corrispondenza del portale d'ingresso. Il vano finestra e' alto 1,75 m., ed e' largo 1,10 m. Il vano d'areazione  e' giunto quasi completamente integro, vi e' solo una parte mancante che corrisponde al blocco appartenente al davanzale. Osservando l'EA 130, notiamo che l'archivolto e' costituito da conci, cioe' pietre tagliate, i cui giunti sono disposti in maniera radiale verso un centro ipotetico: con la caratteristica di poter stare perfettamente in piedi anche a secco. La luce dell'arco (o corda) che anche in questo caso poichè
l'arco simmetrico, corrisponde anche alla linea o piano d'imposta, misura: 1,10 m. che corrisponde all'USM 110. Per quanto riguarda l'archivolto, esso e' composto da 2 ghiere. Lo spessore dell'arco e' di 28 cm. Lo stipite est del vano di areazione e' costituito da 4 blocchi lapidei, mentre il pro lo ovest da 3 blocchi.



EA 130
Comments

EA 129


Prospetto Nord


La porta d'accesso archivoltata (ad arco a tutto sesto), visibile nel prospetto Nord, nell'USM 109, (EA 129) e' costituita dai seguenti elementi architettonici: EA 16: intradosso arco porta pianterreno torre; EA 17: arco soprastante EA/USM 16, visibile sulla parete nord della torre, prospetto esterno; EA 18: arco soprastante EA/USM 17, visibile sulla parete nord della torre, prospetto esterno; EA 21: soglia porta pianterreno torre.


EA 129
Comments

Prospetto Nord completo


Prospetto Nord



La parete Nord e' la faccia esterna del fronte settentrionale della torre, di andamento ovviamente E/O. Si conserva quasi del tutto in elevato per circa 24 metri a partire dal piano di campagna.


prospetto Nord
Comments
Creative Commons License
archeO3D by LAD - Unifg is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Unported License.